IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

News

Tempo di lettura: 4 Minuti

Pneumatici diversi sulla tua auto: si può fare? NI! Te lo spiega Outrider

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Spesso ci si chiede: è possibile circolare con pneumatici di marche differenti? In generale, devono essere tutti e quattro uguali però ci sono delle eccezioni che permettono di montare gomme diverse.

Quando è possibile montare pneumatici diversi? Cosa dice la legge?

Continua a leggere per scoprire di più!

Qual è il montaggio ottimale?

Il tuo gommista ti ha detto che hai le gomme da cambiare e stai pensando di non cambiarle tutte per risparmiare? Bene, è un’idea che necessita di notevoli riflessioni.

Sicuramente il montaggio ottimale, che tutte le case automobilistiche consigliano, è quello che comprende quattro gomme dello stesso tipo. Questo permette di avere un’automobile molto più stabile, soprattutto nei mesi invernali. Infatti, la tenuta degli pneumatici aumenta notevolmente e si può viaggiare nella massima sicurezza, anche con grandi temporali e nevicate.

Ma cosa significa “gomme dello stesso tipo”? In questo caso non si può che richiamare il Regolamento n. 117 della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE).

Due pneumatici sono considerabili dello stesso tipo se hanno uguali:

  • Nome del fabbricante
  • Classe del pneumatico
  • Struttura del pneumatico
  • Categoria di impiego: pneumatico normale, pneumatico da neve e pneumatico speciale;
  • Pneumatici appartenenti alla classe C1: emissioni sonore da rotolamento, aderenza sul bagnato*
  • Pneumatici appartenenti alle classi C2 e C3: emissioni sonore da rotolamento*
  • Disegno del battistrada 

Per qualsiasi dubbio chiedi consiglio al tuo gommista di fiducia: lui ti indicherà la scelta corretta!

Si possono montare gomme diverse per ogni asse?

I tuoi pneumatici posteriori sono usurati e ti stai chiedendo se è possibile sostituire solo quelli per risparmiare? O magari per provare un altro marchio senza cambiarle tutte. Si può fare?

Come abbiamo detto, le case automobilistiche lo sconsigliano, a meno che non si tratti di auto sportive con la trazione posteriore come BMW o Mercedes. 

La tua macchina non è sportiva e non sono previsti pneumatici diversi? Una deroga dei Regolamenti europei ti permette montarli diversi a due a due, quindi uguali sullo stesso asse.

Anche se non prenderai multe non è consigliabile perché la sicurezza alla guida è minore rispetto a quattro gomme uguali.

Gomme diverse sullo stesso asse: è possibile?

Hai bucato una gomma e vorresti montarne una diversa rispetto alle altre? Qualcuno te lo sta consigliando o hai letto che si può fare? Bene, Non farlo!

Non solo perché è altamente pericoloso per la stabilità della macchina, ma anche perché non lo prevede il Codice della strada. Nel caso le autorità ti fermino, potrebbero sanzionarti anche con il ritiro dell’auto.

Come fare quindi? Il nostro consiglio è di cambiare tutti e quattro gli pneumatici per garantire sempre, a conducenti e passeggeri, la massima sicurezza. In alternativa, si possono cambiare soltanto due pneumatici sullo stesso asse ma devono essere della stessa marca e modello. 

Rischio una multa se sto viaggiando con il ruotino?

E se monti il ruotino? Questo è l’unico caso in cui è permesso viaggiare con una ruota diversa. Si tratta di un caso di emergenza e una ruota di scorta può permettere al conducente di raggiungere la prima stazione di servizio per chiedere aiuto o il gommista per farsi sostituire lo pneumatico.

Se le autorità ti fermassero, puoi stare tranquillo!

Molti, infatti, si appellano a questa possibilità dicendo che è possibile viaggiare con gomme diverse, anche sullo stesso asse. Ribadiamo che è illegale, oltre che davvero pericoloso. In effetti, se hai mai bucato una gomma e montato il ruotino, ti ricorderai della sensazione e della forte instabilità nel viaggiare in quella situazione. 

Be wise, drive safe. 

Il team Outrider

*In caso di pneumatici appartenenti alla classe C1:

  • Pneumatici presentati all’omologazione per i livelli delle emissioni sonore prodotte dal rotolamento, sia normali che rinforzati (o «extra load»)
  • Pneumatici presentati all’omologazione per le prestazioni di aderenza sul bagnato, sia normali che da neve — della categoria di velocità Q o inferiore, H esclusa (≤ 160km/h), o della categoria R e superiore, H compresa (> 160km/h);

*In caso di pneumatici appartenenti alle classi C2 e C3:

  • Pneumatici presentati all’omologazione per livelli di emissioni sonore prodotte dal rotolamento di fase 1, con o senza marcatura M+S;
  • Pneumatici presentati all’omologazione per livelli di emissioni sonore prodotte dal rotolamento di fase 2, sia pneumatici da trazione che no

Articoli correlati

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

News

Ennesimo riconoscimento per Metzeler, eletto miglior marchio di gomme moto

Uncategorized

Cyber Tyre: Pirelli fa comunicare pneumatici e vettura!

Pneumatici Estivi Test

Kumho Ecsta HS51 – Test, opinioni e recensioni

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10