IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Ordinanze

Tempo di lettura: 3 Minuti

Ordinanza Invernale 2018

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Cos’hanno in comune gli orsi e i pneumatici estivi?

Con l’arrivo del freddo, entrambi si coricano per un lungo riposo, in letargo finché non arriva l’ora di rimettersi in moto.

Mentre gli orsi decidono il periodo un po’ quando gli pare, per i pneumatici estivi ci sono delle date specifiche imposte dal Ministero dei Trasporti, precisamente il 15 novembre è la data limite per la sostituzione con i pneumatici invernali. Tale obbligo vige fino al 15 aprile, con una deroga che consente per il cambio delle gomme di procedere fino a un mese prima dell’inizio dell’obbligo, il 15 ottobre, e successivamente fino a un mese dopo la scadenza dello stesso, il 15 maggio.

I pneumatici invernali

Le gomme invernali, per essere a norma, devono avere impressa la sigla M+S (Mud+Snow, ovvero fango e neve) sul fianco, che potrebbe essere riportata anche come MS, M/S, M-S o M&S. Inoltre, nei posti in cui nevica spesso, potrebbero essere richiesti pneumatici che riportano il simbolo di una montagna con tre fiocchi di neve stilizzati che certifica che il prodotto ha superato specifici test invernali.

Ci sono due caratteristiche principali che contraddistinguono i pneumatici invernali a livello di componenti. La prima riguarda il disegno del battistrada, con delle lamelle che permettono alla gomma di aggrapparsi ai fondi più scivolosi; la seconda è la mescola, che al contrario delle coperture estive si mantiene elastica anche alle basse temperature, assicurando così una migliore aderenza. Questi due fattori fanno sì che le invernali si adattino particolarmente alle temperature al di sotto dei 7 gradi.

 

Sanzioni

Se i tuoi pneumatici invernali non sono idonei a circolare, dal 15 novembre potresti ricevere una sanzione amministrativa.

Nei centri abitati la sanzione minima è di 41 euro, fino ad arrivare a 168 euro (come previsto dall’art. 7 commi 1 lett. a) e 14 del Codice della strada).
Fuori dai centri abitati invece, su autostrada o strada extraurbana principale o assimilate, la multa minima è di 84 euro, ridotta a 59,50 se viene pagata entro cinque giorni, e può arrivare fino a 335 euro (art. 6 commi 4 lett. e) e 14).

Nel caso le violazioni fossero accertate dalle autorità, come conducenti si ha l’obbligo di fermarsi oppure di proseguire la marcia solo dopo aver dotato il veicolo di mezzi antisdrucciolevoli. Quando non viene rispettato tale ordine è prevista una multa di 84 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida.

L’utilizzo di un sistema adeguato alle condizioni climatiche non è necessario solo per evitare multe salate ma, soprattutto, per circolare in sicurezza.

Alcune precisazioni

Prima di tutto, non vi è alcuna regola che impone, una volta scaduto il periodo invernale, di sostituire le gomme invernali con quelle estive, a condizione però che le stesse gomme invernali abbiano un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione.

La legge, infatti, prevede la possibilità di montare gomme invernali con indice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto dell’auto (in ogni caso non inferiore a Q), a patto che una volta scaduto il periodo dell’obbligo vengano sostituite con gomme dall’indice corretto (quindi uguale o superiore) entro un mese.

In secondo luogo, il Codice della Strada consente di montare solo due pneumatici invernali, da installare sull’asse dove il veicolo ha la trazione, ma per motivi di sicurezza è indispensabile equipaggiare l’auto con tutte e 4 le ruote. Nel caso di terreni con poco aderenza e con vettura a trazione anteriore, si potrebbero infatti verificare pericolosi testa-coda, mentre per le trazioni posteriori si rischia il problema della mancata risposta dello sterzo al comando voluto dal guidatore.

La normativa è rispettata anche se si montano gomme All Season, che rappresentano un buon compromesso per poter circolare in qualsiasi periodo dell’anno. Il loro utilizzo però è consigliabile solo in zone dove le condizioni del tempo durante l’inverno non sono particolarmente estreme visto la presenza di neve o ghiaccio potrebbe mettere in difficoltà la guida.

 

Don’t be mona: be wise, drive safe. 

Il team Outrider

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10