IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Cura e manutenzione

Tempo di lettura: 3 Minuti

Inversione degli pneumatici. Che cos’è? Perché è importante?

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Hai mai fatto l’inversione degli pneumatici? Se la risposta è no, non ti preoccupare! 

La maggior parte dei conducenti sottovaluta questo aspetto, in realtà invertirli periodicamente migliora le performance della macchina e equilibra notevolmente l’usura.

Cos’è l’inversione degli pneumatici? Quali sono i consigli da seguire? Come si fa questa operazione?

Continua a leggere per scoprire di più!

Tempo stimato di lettura: 2,30 minuti

Che cos’è l’inversione degli pneumatici?

L’inversione degli pneumatici è quell’operazione che permette di spostare gli pneumatici dalla loro attuale posizione. Anche se ci sono numerose opinioni contrastanti, oggi anche le grandi case produttrici credono che sia positiva per avere una macchina sempre performante.

Ma perché è importante? Gli pneumatici si consumano in modo differente. Quelli sull’asse motrice, anteriore o posteriore che sia, si usurano più rapidamente. Così, ci si ritrova ad avere un asse al massimo delle sue performance e l’altro asse che ha dei problemi con lo spazio di frenata e l’aderenza, soprattutto in curva.

Comunque sia, non dipende solamente dall’asse motrice! Anche ogni singolo pneumatico si consuma in modo differente, creando piccoli avvallamenti che solo un occhio attento può vedere, ma le performance diminuiscono. Questo avviene soprattutto se il battistrada è asimmetrico.

Ecco i consigli di Outrider!

L’inversione è un’operazione delicata perché dipende dal tipo di macchina e dagli pneumatici che monta. È necessario seguire pochi e semplici consigli per farla correttamente!

Innanzitutto si dovrebbe eseguire normalmente ogni 10.000 km. Se, però, senti dei rumori provenienti dagli pneumatici quando percorri strade uniformi, allora è meglio invertirli subito!

Solitamente, se metti sempre e a dura prova gli pneumatici con elevate velocità o trasportando merci pesanti, o ancora, percorrendo lunghe tratte, dovresti anticipare l’inversione.

Il nostro consiglio è di consultare il proprio gommista perché il processo di usura segue regole differenti in relazione all’utilizzo del veicolo. Per questo è necessario che la competenza di un esperto sia personalizzata per il tuo caso!

Inversione degli pneumatici: come fare?

Per eseguire questa operazione, hai due possibilità:

  • Invertire gli pneumatici sullo stesso asse
  • Invertire gli pneumatici in diagonale, quindi lo pneumatico anteriore sinistro va al posto del posteriore destro e lo pneumatico anteriore destro va al posto del posteriore sinistro

Attenzione però! Per la seconda possibilità, bisogna controllare la dimensione degli pneumatici: se è diversa, allora potrai solo invertirli sullo stesso asse!

Un altro aspetto importante da considerare è il controllo del battistrada: è con disegno direzionale? Bene, in questo caso bisogna seguire le frecce a lato dello pneumatico.

Rispettare le indicazioni delle Case di produzione significa avere delle performance sempre massime! Viceversa può essere anche pericoloso.

Infine, dopo aver smontato gli pneumatici e averli montati, invertendoli come indicato, si procede con la bilanciatura per equilibrare i pesi!

Be wise, drive safe.

Il team Outrider

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10