IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Guide e consigli

Tempo di lettura: 2 Minuti

Indice di velocità e indice di carico: cosa devi sapere!

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Tra i parametri che devi assolutamente conoscere quando compri pneumatici nuovi, l’indice di velocità e l’indice di carico della vettura, presenti sul libretto di circolazione e sulla spalla del battistrada degli pneumatici, sono molto importanti.

Perché verificare questi 2 parametri? Continua a leggere il nostro articolo.

Indice di velocità

L’indice di velocità, indica la velocità massima ammissibile per uno pneumatico: vanno da A1 che indica un indice di velocità di 5 km/h, a ZR ossia oltre i 240 Km/h.

Tutti gli pneumatici che vanno oltre i 240 km/h hanno la lettera Z riportata all’interno del codice dimensionale:

  • ZR: oltre 240 km/h
  • ZR+W: velocità massima inferiore ai 270 km/h
  • ZR+Y: velocità massima inferiore ai 300 km/h
  • ZR+indice di carico+W: velocità massima superiore ai 300 km/h

Anche se gli pneumatici hanno indici superiori ai limiti di velocità, ne sconsigliamo l’utilizzo a velocità non autorizzata.

Gli indici di velocità si applicano solo a pneumatici in buono stato, ma in caso di danneggiamento (pressione alta, taglio, pressione bassa, sovraccarico o riparazioni) non sono più validi.

NB: nella tabella in alto sono raccolti gli indici di velocità più diffusi.

Indice di carico

L’indice di carico indica il carico massimo (in Kg) che un singolo pneumatico può sopportare.

Vanno da 0 a 124, dove il primo indica che lo pneumatico è in grado di sopportare fino a 45 kg, mentre il secondo attesta che può sopportare fino a 1.600 kg.

Ad esempio: un indice di carico di 90 corrisponde ad una portata di 600 kg per ruota, l’ equivalente di un veicolo di 2400 kg.

NB: nella tabella in alto sono raccolti gli indici di carico più diffusi.

Perché scegliere pneumatici con l’indice adatto

E’ molto importante scegliere pneumatici con l’indice adatto, perché il codice della strada vieta di montare pneumatici con un indice di carico o di velocità inferiori rispetto alle specifiche fornite dal produttore.

Montare uno pneumatico con un indice di carico più basso, oltre a farti commettere un’ infrazione, rischia di danneggiare la struttura dello pneumatico stesso per via del carico eccessivo del veicolo.

La normativa però pone delle eccezioni: durante il periodo invernale infatti, è possibile montare uno pneumatico con un indice di velocità inferiore di una lettera a quelli estivi e fino ad un minimo di Q.

Se sono montati pneumatici estivi con indice W (270 Km/h), si potranno montare pneumatici invernali con indice V(240 Km/h) ma non H(210 Km/h).

Qualora vuoi montare pneumatici con un indice differente, ti consigliamo di rivolgerti al tuo gommista di fiducia.

 

Don’t be mona: be wise, drive safe.

Info: Codici Tecnici

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10