IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Pneumatici Invernali Guide

Tempo di lettura: 14 Minuti

I migliori pneumatici invernali 2018

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Analizziamo i test invernali 2018 del Touring Club Svizzero: 28 mache e 2 misure rappresentative.

Per le 175/65 R14 82T abbiamo sul podio: Continental WinterContact TS860Dunlop Winter Response 2Firestone Winterhawk 3 e Nokian WR D4Quest’anno solamente un pneumatico per misura testata è stato reputato inadeguato dal TCS, in questo caso il Nankang Snow SV-3, che non è riuscito a superare la prova su neve, indispensabile vista la categoria invernale.

Un’altra delle misure testate dal TCS in questo 2018, è  la 205/55 R16 91H adatta a berline e auto sportive di dimensioni medie (Golf, Audi A3, BMW Serie 1). Sul podio, al primo posto. Continental con il suo WinterContact TS860; a seguire invece troviamo Goodyear UltraGrip 9 e Dunlop Winter Sport 5, tutti e tre con un giudizio di 4 stelle, ovvero “molto consigliato”. Anche in questo caso, solamente un pneumatico per misura testata è stato reputato inadeguato dal TCS, il Laufenn I FIT LW31, che non è riuscito a superare la prova sul bagnato, indispensabile vista la categoria invernale.

NB: In genere i risultati sono applicabili anche alle altre dimensioni disponibili della stessa serie. 

Vai subito alla Guida completa!

Potrai leggere il resto più tardi. Con calma.

clicca qui

Test TCS 2018

Il Touring Club Svizzero ha pubblicato i risultati del loro test annuale sui migliori pneumatici per quest’inverno.

Ogni pneumatico è stato valutato con 8 parametri: il comportamento su vari percorsi con carreggiata asciutta e bagnata, le prestazioni su ghiaccio e neve, il comfort e la rumorosità, il consumo di carburante, l’usura e la resistenza all’alta velocità.

Quali sono i modelli che sono risultati più performanti? Quali invece hanno ricevuto una valutazione negativa?

Per scoprirlo continua a leggere la nostra guida.

Pneumatici invernali 2018

Prima di scoprire quali sono i migliori pneumatici invernali 2018, ti invitiamo a leggere i criteri con il quale sono stati svolti i test, al fine di comprendere meglio le singole valutazioni.

In genere i risultati sono applicabili anche alle altre dimensioni disponibili della stessa serie.

Svolgimento dei test:

  1. prestazioni su asciutto: stabilità di guida, maneggevolezza e frenata a fondo. Il comportamento in pista viene valutato ad una velocità di 150 km/h e lo spazio di arresto viene misurato con frenata a fondo con ABS da 100 km/h.
  2. prestazioni su bagnato: comportamento in frenata con frenata progressiva da 80 a 20 km/h. Aquaplaning con pista sommersa da 4 a 7 mm d’acqua;
  3. prestazioni su neve: rilevati spazio di arresto, trazione, tenuta laterale e trasmissione della coppia, mentre la frenata viene misurata da 30 km/h. Trazione esaminata in pianura e handling su pista circolare innevata.
  4. prestazioni su ghiaccio: rilevati spazio di arresto e tenuta laterale; frenata misurata a 20 km/h.
  5. comfort e rumore:  emissioni acustiche su asfalto e cemento. Il rumore esterno viene misurato in decibel con la vettura che passa a 80 km/h. Il rumore interno viene valutato da 2 collaboratori nell’abitacolo con motore che viene spento in marcia a velocità di 80 km/h;
  6. consumi: vengono misurati con consumometro a velocità costante di 100 km/h;
  7. usura: più treni di gomme vengono sottoposti a test di usura su oltre 10000 km. Sono determinanti i chilometri percorsi finchè la profondità del battistrada tocca il limite di 1,6mm;
  8. alta velocità: viene verificata la stabilità alla velocità massima omologata.

Scala di Valutazione:

  • eccellente: prestazioni superiori alla media in tutti i criteri;
  • molto consigliato: soddisfa tutti i requisiti di sicurezza ed ecologici;
  • consigliato: può essere carente in singoli criteri;
  • consigliato con riserva: presenta nette debolezze in singoli criteri;
  • non consigliato: nel complesso presenta grosse debolezze.
Eccellente
80-100%
Molto Consigliato
60-79%
Consigliato
40-49%
Consigliato con riserva
20-39%
Non consigliato
0-10%

Il risultato dei test: misura 175/65 R14 82T

Leggi la tabella sottostante per scoprire tutti i migliori pneumatici invernali 2018.

Se vuoi vedere i test dei singoli pneumatici, continua a leggere il nostro articolo.

 

I test dei singoli Pneumatici:

Continental Winter Contact TS860

 

Ciò che caratterizza questo pneumatico sono l’handling, la tenuta e la qualità di guida sulla neve, ulteriormente migliorate. Il primo posto della classifica è dovuto all’equilibrio che tutti i parametri riescono a raggiungere nella zona medio-alta della percentuale. Unica pecca la prova della rumorosità, che il TCS definisce “superata con riserva”.

Con distanze di frenata ridotte sia su bagnato che su strade innevate, il Continental WinterContact TS860 si merita il primo posto della classifica di quest’anno.

Sono disponibili nelle misure da 13″ a 17″ e con codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
64%
Carreggiata bagnata
Miglior voto in questo criterio 76%
Neve
Miglior voto in questo criterio 74%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
40%
Consumo
66%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
MOLTO CONSIGLIATO 68%

Punti Forti

  1. Buono per consumo di carburante e usura
  2. Miglior voto su bagnato
  3. Miglior voto su neve
  4. Pneumatico molto equilibrato

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze per rumorosità 

Dunlop Winter Response 2

In testa a pari merito troviamo il Dunlop Winter Response 2, con valori piuttosto simili ed equilibrati.

Il suo disegno del battistrada, con intagli della spalla inclinati a 45 gradi, riesce ad assicurare un’ottima aderenza in curva su ghiaccio e neve. Inoltre, la sua particolare mescola  Silica-Plus per il battistrada garantisce elevati livelli di aderenza, specialmente su strade bagnate e a basse temperature.

Sono disponibili nelle misure da 14″ a 16″ e codici di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
62%
Carreggiata bagnata
74%
Neve
72%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
42%
Consumo
76%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
MOLTO CONSIGLIATO 68%

Punti Forti

  1. Buono per consumo di carburante e usura
  2. Buono su asciutto e bagnato
  3. Buono su neve e ghiaccio
  4. Pneumatico molto equilibrato

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze per rumorosità 

Firestone Winterhawk 3

La nuova mescola a tecnologia NanoPro-Tech ad elevato contenuto di silice ha migliorato la trazione su superfici innevate e ghiacciate del Firestone Winterhawk 3 rispetto al modello precedente; anche la frenata in condizioni climatiche invernali è migliorata grazie all’implemento di un disegno con numerosi blocchi e profonde scanalature.

Anche la longevità del pneumatico è stata incrementata dalla rigidità del battistrada, che conferisce inoltre leggerezza e silenziosità alla guida.

Sono disponibili nelle misure da 13″ a 18″, con codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
Miglior voto in questo criterio 70%
Carreggiata bagnata
58%
Neve
64%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
44%
Consumo
74%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 58%

Punti Forti

  1. Buono per consumo di carburante e usura
  2. Miglior voto su asciutto
  3. Buono su neve e ghiaccio

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze sul bagnato 

Nokian WR D4

Questo nuovo modello della Nokian, WR D4, presenta un disegno del battistrada rivoluzionato, con al centro blocchi piccoli, di diverse forme e dimensioni, pensati per garantire grande motricità sulla neve. Ai lati invece, troviamo blocchi più grandi, ideali per garantire maggiore direzionalità in curva e stabilità durante la marcia.

La mescola è ricca di gomma naturale, silice e olio di canola, materiali che garantiscono aderenza in condizioni climatiche invernali anche al variare delle temperature e all’aumentare dei chilometri.

Sono disponibili nelle misure da 13″ a 18″ e con codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
58%
Carreggiata bagnata
62%
Neve
56%
Ghiaccio
Miglior voto in questo criterio 62%
Comfort/rumore
34%
Consumo
66%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 56%

Punti Forti

  1. Miglior voto su ghiaccio
  2. Buono su bagnato
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su neve

Goodyear UltraGrip 9

Il Goodyear Ultragrip 9 si conferma piuttosto buono  in condizioni metereologiche avverse grazie alle scolpiture idrodinamiche che disperdono l’acqua rapidamente, riducendo i rischi di aquaplaning e aiutando a mantenere una grande trazione sulla neve sciolta.

Con la tecnologia 3D BIS® di Goodyear, la manovrabilità e la frenata sulla neve sono più affidabili e aumentano la sicurezza alla guida.

Sono disponibili nelle misure dai 14″ ai 16″ e con indice di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
58%
Carreggiata bagnata
66%
Neve
54%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
40%
Consumo
74%
Usura
Miglior voto in questo criterio 80%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 54%

Punti Forti

  1. Miglior voto per usura
  2. Buono su bagnato
  3. Buono su ghiaccio
  4. Buono per consumo di carburante

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su neve

Debica Frigo 2

Il Debica Frigo 2 è uno dei pneumatici migliori della categoria per quanto riguarda la qualità-prezzo, in quanto pur avendo un prezzo relativamente basso, sono longevi e molto silenziosi durante la marcia; inoltre rendono la guida molto sicura anche nelle condizioni atmosferiche più impervie.

Questo pneumatico, con la sua architettura direzionale e gli intagli a V, riesce ad aumentare la sicurezza alla guida anche in caso di terreno bagnato, permettendo di scaricare l’acqua al di sotto della ruota.

Disponibili in misure da 13″ ai 16″ e codice di velocità T.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
52%
Carreggiata bagnata
52%
Neve
66%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
40%
Consumo
66%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 52%

Punti Forti

  1. Buono su neve e ghiaccio
  2. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su bagnato

Esa+Tecar Super Grip 9

Il nuovo pneumatico invernale della Esa+Tecar, il Super Grip 9, sostituisce i prodotti della generazione Super Grip 7+ distribuiti da ESA, il numero 1 sul mercato dei pneumatici svizzeri.

Una migliore aderenza in condizioni stradali invernali, un tratto di frenata più breve e un ridotto consumo di carburante sono solo alcune delle caratteristiche che fanno del Super Grip 9 un pneumatico vincente per l’inverno.

Disponibili in misure da 13″ ai 19″, codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
60%
Carreggiata bagnata
62%
Neve
52%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
44%
Consumo
Miglior voto in questo criterio 78%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 52%

Punti Forti

  1. Miglior voto per consumo di carburante
  2. Buono su asciutto e bagnato
  3. Buono su ghiaccio
  4. Buono per usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su neve

Sava Eskimo S3+

L’aderenza del Sava Eskumo S3+ lo rende adatto alla marcia d’inverno, con spazi di frenata ridotti a tutte le temperature, tutto a una speciale resina implementata nella sua composizione.

Sulle strade bagnate la sicurezza viene assicurata dal disegno direzionale con ampie scanalature sul battistrada, che disperde efficacemente l’acqua e la fanghiglia riducendo il rischio di aquaplaning.

Disponibili in misure da 13″ a 16″ e codice di velocità T/H/Q.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
52%
Carreggiata bagnata
52%
Neve
66%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
40%
Consumo
68%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 52%

Punti Forti

  1. Buono su neve e ghiaccio
  2. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su bagnato

Vredestein Snowtrac 5

La linea snella che caratterizza il design conferisce allo Snowtrac 5 un aspetto solido, e il battistrada realizzato a forma di V garantisce maggiore stabilità.

Grazie a una lunga trama di lamelle non parallele, lo strato creato da ghiaccio, acqua e neve si rompe con maggior facilità, offrendo così trazione e aderenza perfette in curva su superfici bagnate e in presenza di neve e ghiaccio.

Misure disponibili da 14″ a 16″ e codice di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
64%
Carreggiata bagnata
52%
Neve
66%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
Peggior voto in questo criterio 32%
Consumo
74%
Usura
60%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 52%

Punti Forti

  1. Buono su asciutto
  2. Buono su neve e ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su bagnato

Pirelli Cinturato Winter

Il Cinturato Winter della Pirelli si dimostra soddisfacente nell’ottenere sicurezza e controllo nelle condizioni di guida invernali. In particolare è aumentata la rigidità del battistrada, per una frenata migliorata su asciutto e bagnato, e per una grande flessibilità in trazione addibita ad aumentare la ritenzione di neve.

La tenuta è stata incrementata in trazione e frenata sull’asciutto grazie alla lamellatura a mattoncino e una distribuzione della pressione regolare che massimizza il grip.

Misure disponibili da 14″ a 17″ e codice di velocità T/H/XL.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
48%
Carreggiata bagnata
62%
Neve
66%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
Miglior voto in questo criterio 46%
Consumo
70%
Usura
Peggior voto in questo criterio 50%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 48%

Punti Forti

  1. Buono su bagnato
  2. Buono su neve e ghiaccio
  3. Miglior voto per rumore
  4. Buono per consumo di carburante

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze per usura

Semperit Master-Grip 2

Il  Semperit Master-Grip 2, adatto a vetture di media e piccola stazza, si rivela tutto sommato buono, sopra la media a livello di qualità-prezzo, pur presentando qualche carenza su terreni asciutti.

La maggiore superficie di contatto con il suolo, permette ottime prestazioni di grip e maneggevolezza sul bagnato, mentre l’aquaplaning viene impedito dal sistema di drenaggio di acqua e neve.

Misure disponibili da 13″ a 16″ e codice di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
Peggior voto in questo criterio 36%
Carreggiata bagnata
60%
Neve
70%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
34%
Consumo
62%
Usura
60%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO CON RISERVA 36%

Punti Forti

  1. Buono su bagnato
  2. Buono su neve e ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Debolezze su asciutto

Nankang Snow SV-3

Il modello invernale Nankang Snow SV-3 non supera la prova su neve del TCS, e si ritrova così sul fondo della classifica, pur riscontrando buoni risultati su asciutto e su ghiaccio.

Le sue caratteristiche sono ad ogni modo interessanti. La scanalatura laterale, che collega la scanalatura longitudinale irregolare (da stretta a larga), può ridurre il rumore generato dal pneumatico. Il motivo ondulato sul fondo della scanalatura, invece, migliora il drenaggio dell’acqua e lo spazio per la ritenzione di ghiaccio / neve.

Misure disponibili da 14″ a 16″ e codice di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
60%
Carreggiata bagnata
16%
Neve
0%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
40%
Consumo
Peggior voto in questo criterio 56%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
NON CONSIGLIATO 0%

Punti Forti

  1. Buono su asciutto
  2. Buono su ghiaccio
  3. Buono per usura

Punti Deboli

  1. Debole su bagnato
  2. Debole su neve
  3. Lievi debolezze per consumo di carburante

Per vedere la guida completa in formato pdf e scaricarla clicca qui.

Il risultato dei test: misura 205/55 R16 91H

Nella tabella sottostante puoi scoprire alcuni dei migliori pneumatici invernali 2018.

Per vedere i test singoli, continua a leggere il nostro articolo.

 

I test dei singoli Pneumatici:

Continental Winter Contact TS860

 

Ciò che caratterizza questo pneumatico sono l’handling, la tenuta e la qualità di guida sulla neve, ulteriormente migliorate. Il primo posto della classifica è dovuto all’equilibrio che tutti i parametri riescono a raggiungere nella zona medio-alta della percentuale. Unica pecca la prova della rumorosità, che il TCS definisce “superata con riserva”.

Con distanze di frenata ridotte sia su bagnato che su strade innevate, il Continental WinterContact si merita il primo posto della classifica di quest’anno.

Sono disponibili nelle misure da 13″ a 17″ e con codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
60%
Carreggiata bagnata
Miglior voto in questo criterio 68%
Neve
72%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
Miglior voto in questo criterio 50%
Consumo
Miglior voto in questo criterio 76%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
MOLTO CONSIGLIATO 66%

Punti Forti

  1. Pneumatico molto equilibrato
  2. Miglior voto su bagnato
  3. Miglior voto per consumo di carburante
  4. Miglior voto per rumore

Punti Deboli

Nessuno

Goodyear UltraGrip 9

In testa a pari merito con il modello della Continental possiamo trovare il Goodyear UltraGrip 9, con valori piuttosto simili e tutto sommato equilibrati.

Il suo disegno del battistrada con intagli della spalla inclinati a 45 gradi riesce ad assicurare un’ottima aderenza in curva su ghiaccio e neve. Inoltre, la sua particolare mescola  Silica-Plus per il battistrada garantisce elevati livelli di aderenza, specialmente su strade bagnate e a basse temperature.

Sono disponibili nelle misure da 14″ a 16″ e codici di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
64%
Carreggiata bagnata
Miglior voto in questo criterio 68%
Neve
70%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
44%
Consumo
74%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
MOLTO CONSIGLIATO 66%

Punti Forti

  1. Pneumatico molto equilibrato
  2. Miglior voto su bagnato
  3. Buono su neve e ghiaccio
  4. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

Nessuno

Dunlop Winter Sport 5

Il modello della Dunlop punta tutto sull’aumentata aderenza al manto stradale, specialmente l’aderenza laterale è di ottimo livello e da il suo meglio anche nelle superfici più sdrucciolevoli: gli innovativi intagli centrali sono più lunghi rispetto allo standard e migliorano la presa sull’asfalto.

Inoltre, grazie alle scanalature più profonde, il battistrada del pneumatico Winter Sport 5 è in grado di drenare maggiori quantità d’acqua e fanghiglia, riducendo il rischio di aquaplaning e consentendo di mantenere il controllo sul bagnato.

Sono disponibili nelle misure da 15″ a 19″, con codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
64%
Carreggiata bagnata
64%
Neve
72%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
44%
Consumo
68%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
MOLTO CONSIGLIATO 64%

Punti Forti

  1. Pneumatico molto equilibrato
  2. Buono su asciutto e bagnato
  3. Buono su neve e ghiaccio
  4. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

Nessuno

Kleber Krisalp HP 3

Il Krisalp HP3 svolge bene il suo compito di pneumatico sicuro e durevole: la nuova mescola del battistrada è composta da elastomeri volti a migliorare l’aderenza e ridurre  la distanza di frenata di 1m su strade ghiacciate.

Per quanto riguarda le prestazioni sul bagnato, invece, la sua scultura direzionale a V e i suoi scivoli facilitano l’espulsione  dell’acqua e riducono il rischio di aquaplaning.

Sono disponibili nelle misure da 15″ a 19″ e con codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
62%
Carreggiata bagnata
58%
Neve
72%
Ghiaccio
64%
Comfort/rumore
48%
Consumo
70%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 58%

Punti Forti

  1. Buono su asciutto
  2. Buono su neve e ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su bagnato

Michelin Alpin 5

Per l’inverno, la Michelin ha implementato la gomma invernale con  l’innovativa Tread Compound technolog, che ottimizza le prestazioni alle basse temperature, offrendo una migliore aderenza su bagnato e neve, pur mantenendo un buon livello di risparmio di carburante.

Il punto forte è sicuramente la resistenza all’usura: risultati altissimi per quanto riguarda la durabilità. Con lamelle profonde nella scultura generale, offre alte prestazioni invernali per tutta la durata del pneumatico.

Sono disponibili nelle misure dai 14″ ai 16″ e con indice di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
Miglior voto in questo criterio 70%
Carreggiata bagnata
62%
Neve
56%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
Peggior voto in questo criterio 38%
Consumo
62%
Usura
90%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 56%

Punti Forti

  1. Miglior voto su asciutto
  2. Miglior voto per usura
  3. Buono su bagnato
  4. Buono per consumo di carburante

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su neve

Nexen Winguard SnowG WH2

Il modello invernale della Nexen dimostra di essere pienamente nella media in tutte le diverse condizioni di guida, specialmente su fondo asciutto.

La gomma si distingue per la sua durabilità, di ottimo livello, ottenuta anche grazie al particolare disegno del battistrada e all’implemento di lamelle 3D.

Disponibili in misure da 13″ ai 16″ e codice di velocità T.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
64%
Carreggiata bagnata
58%
Neve
56%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
46%
Consumo
60%
Usura
80%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 56%

Punti Forti

  1. Ottimo per usura
  2. Buono su asciutto
  3. Buono su ghiaccio
  4. Buono per consumo di carburante

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su neve
  2. Lievi debolezze su bagnato

Fulda Kristall Control HP 2

Questa gomma eccelle per il rapporto qualità-prezzo e per il suo essere particolarmente equilibrato nelle prestazioni. La sua Tecnologia Snow Catcher la rende adatta alle diverse condizioni meteo invernali: le scanalature centrali sul pneumatico formano una rete interconnessa che esercita una forte presa sulla neve mentre la vettura è in movimento permettendole di procedere in condizioni di forti nevicate.

La lamellatura dritta sulla superficie del battistrada consente di aumentare il volume della gomma. Questo sistema, insieme alle lamelle tridimensionali Bubble Blade, incrementa la forza dei blocchi ottimizzando il controllo su fondo asciutto.

Disponibili in misure da 13″ ai 19″, codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
60%
Carreggiata bagnata
56%
Neve
54%
Ghiaccio
64%
Comfort/rumore
Peggior voto in questo criterio 38%
Consumo
68%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 56%

Punti Forti

  1. Buono su asciutto 
  2. Buono su ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su neve
  2. Lievi debolezze su bagnato

Vredestein Snowtrac 5

La linea snella che caratterizza il design conferisce allo Snowtrac 5 un aspetto solido, e il battistrada realizzato a forma di V garantisce maggiore stabilità.

Grazie a una lunga trama di lamelle non parallele, lo strato creato da ghiaccio, acqua e neve si rompe con maggior facilità, offrendo così trazione e aderenza perfette in curva su superfici bagnate e in presenza di neve e ghiaccio.

Misure disponibili da 14″ a 16″ e codice di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
64%
Carreggiata bagnata
54%
Neve
72%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
Peggior voto in questo criterio 38%
Consumo
74%
Usura
60%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 54%

Punti Forti

  1. Buono su asciutto
  2. Buono su neve e ghiaccio
  3. Buono per consumo di  carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su bagnato

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

I polimeri NanoPro-Tech™  di questo pneumatico permettono una distribuzione ottimale della silice garantendo una mescola flessibile anche nelle difficili condizioni invernali e mantenendo la massima aderenza alla strada in un più ampio spettro di temperature.

Ottimi invece i voti del TCS per quanto riguarda la resistenza all’usura, anche grazie all’applicazione degli intagli Full 3D e al nuovo disegno del profilo, che bilanciano la rigidità degli elementi senza ridurre la flessibilità degli intagli.

Misure disponibili da 16″ a 17″ e codice di velocità T/H/V/W.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
68%
Carreggiata bagnata
62%
Neve
52%
Ghiaccio
64%
Comfort/rumore
Peggior voto in questo criterio 38%
Consumo
72%
Usura
90%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 52%

Punti Forti

  1. Miglior voto per usura
  2. Buono su asciutto e bagnato
  3. Buono su ghiaccio
  4. Buono per consumo di carburante

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su neve

Nokian WR D4

Questo nuovo modello della Nokian presenta un disegno del battistrada rivoluzionato, con al centro blocchi piccoli, di diverse forme e dimensioni, pensati per garantire grande motricità sulla neve. Ai lati invece, troviamo blocchi più grandi, ideali per garantire maggiore direzionalità in curva e stabilità durante la marcia.

La mescola è ricca di gomma naturale, silice e olio di canola, materiali che garantiscono aderenza in condizioni climatiche invernali anche al variare delle temperature e all’aumentare dei chilometri.

Sono disponibili nelle misure da 13″ a 18″ e con codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
60%
Carreggiata bagnata
52%
Neve
Miglior voto in questo criterio 74%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
42%
Consumo
Miglior voto in questo criterio 76%
Usura
Peggior voto in questo criterio 50%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 52%

Punti Forti

  1. Miglior voto su neve
  2. Miglior voto per consumo di carburante
  3. Buono su ghiaccio
  4. Buono per consumo di carburante

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su bagnato
  2. Lievi debolezze per usura

Yokohama BluEarth Winter (V905)

La casa giapponese ha sviluppato il Yokohama BluEarth Winter V905 per poter affrontare in tutta sicurezza anche le condizioni di grip più difficili che potremmo incontrare. Dal punto di vista puramente tecnico, il V905 punta soprattutto sulla frenata sui fondi ghiacciati e innevati, qualità per la quale si è guadagnato un posto nel mercato mondiale, insieme alla tenuta di strada su neve.

Misure disponibili da 13″ a 16″ e codice di velocità T/H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
52%
Carreggiata bagnata
60%
Neve
Peggior voto in questo criterio 48%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
42%
Consumo
70%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 48%

Punti Forti

  1. Buono su bagnato
  2. Buono su ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su neve

Kumho WinterCraft WP51

Questo pneumatico è indicato per gli inverni più rigidi,  con un battistrada direzionale che offre un eccellente grip sul ghiaccio grazie anche ai tasselli a nido d’ape e alla mescola avanzata ad alta dispersione di calore. Il design del battistrada è costituito da scanalature a V che permettono la veloce dispersione dell’acqua verso la parte esterna dell’impronta in modo da scongiurare l’effetto aquaplaning e migliorare la trazione sul bagnato.

Disponibile da 16″ e con codice di velocità H.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
46%
Carreggiata bagnata
44%
Neve
66%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
48%
Consumo
Peggior voto in questo criterio 58%
Usura
70%
Usura
70%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 44%

Punti Forti

  1. Buono su neve e ghiaccio
  2. Buono per usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su bagnato
  3. Lievi debolezze per consumo di carburante

Giti Winter W1

La particolare composizione dell mescola unita al nuovo disegno del battistrada fanno aumentare considerevolmente il grip su terreni invernali. Il Winter W1 della Giti si merita infatti il miglior voto del TCS per le prestazioni su neve, in aggiunta a un buon punteggio anche su ghiaccio.

Misure disponibili da 16″ a 17″ e codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
40%
Carreggiata bagnata
44%
Neve
Miglior voto in questo criterio 74%
Ghiaccio
64%
Comfort/rumore
42%
Consumo
66%
Usura
60%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 40%

Punti Forti

  1. Miglior voto su neve
  2. Buono su ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su bagnato

Pirelli Cinturato Winter

Il Cinturato Winter della Pirelli si dimostra soddisfacente nell’ottenere sicurezza e controllo nelle condizioni di guida invernali. In particolare è aumentata la rigidità del battistrada, per una frenata migliorata su asciutto e bagnato, e per una grande flessibilità in trazione adibita ad aumentare la ritenzione di neve.

La tenuta è stata incrementata in trazione e frenata sull’asciutto grazie alla lamellatura a mattoncino e una distribuzione della pressione regolare che massimizza il grip.

Misure disponibili da 14″ a 17″ e codice di velocità T/H/XL.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
40%
Carreggiata bagnata
66%
Neve
Miglior voto in questo criterio 68%
Ghiaccio
64%
Comfort/rumore
46%
Consumo
66%
Usura
60%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO 40%

Punti Forti

  1. Buono su bagnato
  2. Buono su neve e ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Lievi debolezze su asciutto

Semperit Speed-Grip 3

Il campione invernale della Semperit dimostra una buona trazione su neve, con un grip migliorato fra la struttura del battistrada, completamente ridisegnata, e i tracciati anche più impervi, diminuendo così gli spazi di frenata in tali condizioni.

Misure disponibili da 16″ a 17″ e codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
Peggior voto in questo criterio 38%
Carreggiata bagnata
64%
Neve
58%
Ghiaccio
64%
Comfort/rumore
48%
Consumo
68%
Usura
60%
Alta velocità
Superato
Voto globale
CONSIGLIATO CON RISERVA 38%

Punti Forti

  1. Buono su bagnato
  2. Buono su ghiaccio
  3. Buono per consumo di carburante e usura

Punti Deboli

  1. Debolezze su asciutto
  2. Lievi debolezze su neve

Laufenn I FIT LW31

Non passando il test su bagnato, il modello della Laufenn si ritrova automaticamente all’ultimo posto della classifica del TCS 2018, essendo il superamento di tale prova essenziale per una guida sicura in condizioni invernali.

Nonostante le forti carenze sul bagnato, il pneumatico ha riscosso buonissimi risultati negli altri criteri. Questo, però, non basta a controbilanciare e a cambiare il risultato.

Misure disponibili da 14″ a 16″ e codice di velocità T/H/V.

Tutti i risultati del test:

Carreggiata asciutta
Peggior voto in questo criterio 66%
Carreggiata bagnata
0%
Neve
66%
Ghiaccio
60%
Comfort/rumore
40%
Consumo
Miglior voto in questo criterio 76%
Usura
80%
Alta velocità
Superato
Voto globale
NON CONSIGLIATO 100%

Punti Forti

  1. Miglior voto per consumo di carburante
  2. Ottimo per usura
  3. Buono su asciutto
  4. Buono su neve e ghiaccio

Punti Deboli

  1. Debole su bagnato

Per vedere la guida completa in formato pdf e scaricarla clicca qui.

Don’t be mona: be wise, drive safe. 

Il team Outrider

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10