IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Guide e consigli

Tempo di lettura: 3 Minuti

La forza laterale: come si mantiene l’aderenza in curva?

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Durante la creazione di pneumatici, i progettisti devono tenere in considerazione vari elementi, tra cui i fattori esterni che potrebbero influenzarne il comportamento. Dai diversi tipi di manto stradale alle forze fisiche esercitate direttamente sulla gomma, le sfide da tenere in considerazione e da superare sono molte, in particolare quando si tratta del modo in cui gli pneumatici mantengono l’aderenza quando si affronta una curva.

Ma cosa succede esattamente alla gomma durante una curva? Qual è il modo migliore per affrontarla?

Continua a leggere per scoprire di più! Tempo di lettura stimato: 3 mimuti

Forza laterale: cos’è di preciso?

Mentre si affronta una curva, l’aderenza dello pneumatico è messa a dura prova da una variabile invisibile: l’influenza della forza centrifuga. Per contrastarla, le gomme vengono progettate in modo tale da esercitare una forza contraria a quella centrifuga, e questo permette al veicolo di mantenere il percorso corretto. Proprio questa variabile è quella che viene chiamata forza laterale.

Questa forza si manifesta particolarmente quando, durante la sterzata, la gomma cambia forma per adattarsi al manto stradale con l’angolo giusto. Ad esempio, se si sta affrontando una curva verso sinistra: la forza centrifuga tende a portare il veicolo verso destra, ma la forza laterale fa in modo che lo pneumatico reagisca verso sinistra.

Gli pneumatici sono disegnati di modo da sapere reagire correttamente alle forze che influenzano il veicolo durante la curva. Ma non tutti i modelli hanno le stesse caratteristiche e quindi il pneumatico che monti sulla tua auto deve essere bene abbinato al tuo stile di guida, e viceversa. Essendoci quindi molti modelli diversi, la scelta di una gomma deve tenere in considerazione anche se si ha una guida più brusca e rapida, oppure più equilibrata e tranquilla.

Da dove viene la forza laterale?

Adesso che abbiamo capito cos’è la forza laterale andiamo a vedere cos’è che rende possibile questa forza.

Per chi ancora non lo sapesse, gli pneumatici sono caratterizzati da un codice di velocità fornito dal costruttore. Questo codice determina quanto veloce può andare il veicolo senza che si riduca la sicurezza della gomma.Il codice è importante quindi perché altrimenti la forza laterale aumenterebbe fino a livelli critici, aumentando i rischi di perdita di aderenza.

Un altro fattore che aumenta la forza laterale è la pesantezza del veicolo. È’ importante quindi che il peso del carico non superi il limite imposto dall’indice di carico, altro dato segnalato dal costruttore sullo pneumatico.

Anche la dimensione incide positivamente sulla forza laterale della gomma. Infatti, più largo risulta essere uno pneumatico e più grande sarà la forza laterale. Ma non è solo questione di dimensioni: anche la tipologia di gomma va a influenzare la tenuta in curva. Specialmente nei terreni tipicamente invernali, le probabilità di una perdita di aderenza sono alte e per questo vengono appositamente studiati pneumatici in grado di mantere elevati i livelli di attrito su questi particolari fondi stradali. Le gomme termiche o le all season infatti sono pensate appositamente per avere buone prestazioni e sicurezza con basse temperature e su strade con neve e ghiaccio.

Curve in sicurezza: i consigli di Outrider

Tutti i fattori elencati nel paragrafo precedente, incidendo direttamente nei livelli di tenuta in curva del veicolo, devono essere presi in considerazione quando ci mettiamo alla guida e quando ci troviamo a dover scegliere quale pneumatico montare sulla nostra auto.

Il modo in cui affrontiamo la curva, ad esempio, deve essere consono all’indice di velocità dello pneumatico, la nostra guida deve essere il più possibile naturale ed è sempre il caso di “assecondare” curva, stando attenti ovviamente a restare nella nostra corsia di appartenenza.

È importante affrontare la curva scalando di marcia preventivamente, facendo attenzione sia ai veicoli che ci precedono sia a quelli che vengono dopo di noi, guardando dallo specchietto.

Gli pneumatici che garantiscono un’aderenza maggiore in curva sono quelli con il profilo basso, i quali garantiscono un’eccellente forza laterale facendo sentire di più il controllo del veicolo. Questi tipi di gomma, di cui abbiamo già parlato in un altro nostro articolo, presentano però dei tempi di usura accelerati, quindi è necessario trovare il giusto compromesso, tenendo soprattutto in conto anche il nostro stile di guida.

Be wise, drive safe. 

Il team Outrider

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10