IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Guide e consigli

Tempo di lettura: 7 Minuti

Come guidare su neve e ghiaccio – La guida Outrider

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Come guidare su neve e ghiaccio? Se anche tu ti stai ponendo questa domanda, sei nel posto giusto. Sono una delle insidie più frequenti in inverno, e per questo premurati di equipaggiare l’auto con le giuste dotazioni: pneumatici invernali e catene da neve. Presta molta attenzione alla strada, muovendo dolcemente il volante, e evita di toccare i freni.

Vai subito alla Guida completa!

Potrai leggere il resto più tardi. Con calma.

clicca qui

Perché è difficile guidare sulla neve?

Guidare in queste condizioni è molto complesso: la neve rende viscido l’asfalto e, allo stesso tempo, può nascondere sotto di essa tratti ghiacciati insidiosi causati da zone d’ombra (ponti, alberi, case ecc.) che ne facilitano la formazione.

Prima di tutto devi circolare con le dotazioni invernali adeguate: se non hai provveduto a sostituire gli pneumatici estivi con quelli stagionali, necessiti di catene da neve senza le quali non puoi metterti in marcia.

Alla guida sii molto attento: evita manovre brusche (frenate o accelerazioni improvvise) perché potrebbero far perdere aderenza all’auto.

Viaggia ad una velocità adeguata e costante, e affronta le curve in maniera dolce e progressiva.

Tocca il meno possibile il freno e in caso tu debba usarlo, è preferibile quando le ruote siano dritte.

Cosa fare se l’auto sbanda? Perché è importante equipaggiarla con le giuste dotazioni? Come effettuare una corretta manutenzione?

Abbiamo deciso di rispondere a tutte queste domande e fornirti una guida completa su “come guidare su neve e ghiaccio”.

Ti spiegheremo come affrontare tutti i tipi di tracciato e prevedere i pericoli; come scegliere le dotazioni invernali ed effettuare la manutenzione della tua auto.

Iniziamo subito.

La guida completa

Come guidare sulla neve

Tieni una corretta posizione di guida

Nel manuale del perfetto pilota, la posizione di guida è una delle cose più importanti: schiena dritta il più possibile e spalle ben poggiate sul sedile.

La distanza tra sedile e pedale deve essere tale che le gambe arrivino a premere i pedali fino in fondo, ma che non siano completamente distese.

Mani ben salde sul volante, posizionate a 9:15 ( guardando il volante come un orologio, le 9:15 sono le 2 estremità laterali, nei pressi delle razze).

Per approfondire l’argomento, ti consigliamo di vedere questo video realizzato da Yokohama:

Valuta la consistenza della neve

Prima di metterti in marcia, valuta le condizioni della neve: quella fresca permette allo pneumatico di avere più presa e non galleggiare sulla superfice, ma presta attenzione a possibili tratti ghiacciati nascosti.

Prima di partire

Nel caso la nevicata fosse stata abbondante, armati di una scopa morbida e di una paletta per il ghiaccio e rimuovi completamente la neve dalla macchina, soprattutto quella sul tetto: durante la marcia potrebbe staccarsi e finire addosso alla vettura che vi segue, o nel momento in cui l’abitacolo si riscaldi, potrebbe finire sul parabrezza e toglierti la visuale.

Cosa fare alla partenza?

Accelera dolcemente e solleva lentamente il pedale della frizione; evita che le ruote girino a vuoto perdendo così aderenza. Dosa il gas con parsimonia evitando il più possibile manovre brusche e improvvise e nel caso in cui le ruote slittino, prova a partire inserendo la seconda.

Se l’auto è dotata di trazione integrale, disattivala temporaneamente e ripristinala quando l’auto è in movimento. Potrebbe impedire la partenza a causa di un suo intervento eccessivo.

Prosegui la marcia ad una velocità moderata e costante, e su percorsi pianeggianti consigliamo sempre di utilizzare le marce alte: il minor numero di giri consente di avere un’aderenza migliore.

La manovra più critica: la frenata

Frenare con terreno viscido o ghiacciato è molto pericoloso, perché potrebbe portare alla perdita di controllo della macchina.

Per questo è bene farlo in maniera progressiva e possibilmente con le ruote dritte, evitando inchiodate brusche che potrebbero far perdere aderenza agli pneumatici.

Nel caso noti che ci sia ghiaccio per terra, riduci la velocità e evita assolutamente di toccare i freni.

Attenzione alle curve

Entrare in curva potrebbe non essere facile come pensavi. Rallenta e se devi frenare fallo quando l’auto è ancora in rettilineo in modo da entrare a velocità bassa. La curva deve essere affrontata in modo progressivo e dolce, riaccelerando solo quando le ruote sono dritte.

Se noti una perdita di aderenza non andare nel panico: tieni saldo il volante senza aumentare l’angolo di sterzata ma cerca, se possibile, di allargare la traiettoria in modo da recuperare aderenza.

Importante: se perdi aderenza in coda, gira il volante nella parte opposta verso cui sta sbandando (controsterzo): appena senti tornare la presa, raddrizza il volante e riprendi il controllo della macchina.

Salite e discese: quali rischi?

Nel momento in cui ti trovi ad affrontare una salita, valuta in anticipo le condizioni del manto stradale, onde evitare di rimanere con la vettura bloccata. Prendi un po’ di rincorsa e procedi senza accelerare troppo ma nemmeno senza perdere velocità. Se le ruote slittano, non avere paura: prosegui senza lasciare il piede dall’acceleratore!

La discesa invece nasconde molte più insidie. Le auto moderne sono provviste di sistemi di sicurezza avanzata (ABS, EBD, controllo di trazione ecc.) ma devi tener conto che al di sotto di determinate velocità non entrano in funzione e quindi ci si può ritrovare a ruote bloccate.

Valuta le condizioni di aderenza della strada e affronta la discesa con una marcia bassa (la seconda) chiedendo aiuto al freno motore. Nel momento in cui ti trovi a dover usare il freno, fallo in maniera progressiva e possibilmente con le ruote dritte.

Se disponi di una vettura con cambio automatico, effettua le manovre in manuale o, se non è possibile, con il primo o secondo rapporto evitando così che il cambio passando alla marcia superiore annulli l’effetto del freno motore.

Rispetta la distanza di sicurezza

La maggior parte degli incidenti che avvengono sulla neve, sono tamponamenti: non perdere di vista le auto che ti precedono, individua eventuali punti critici e prevedi il loro comportamento.

In queste condizioni la distanza di sicurezza è più che triplicata: a 30 Km/h in caso di ghiaccio o neve, la distanza corretta da mantenere è di almeno 20 metri.

Se le strade non fossero ancora state pulite, rimani nei binari lasciati dalle macchine passate in precedenza: ti assicurerai maggior aderenza e affidabilità.

Equipaggia l’auto con le giuste dotazioni  

Catene o Pneumatici invernali?Noi consigliamo entrambi.

Sembra scontato ma circolare su strade innevate o ghiacciate senza le giuste dotazioni è molto rischioso. Le catene sono limitate in quanto possono essere montate solo in caso di neve alta, ossia dai 4 ai 5 cm di altezza. E’ importante per questo, scegliere le catene adatte alla tua macchina.

Molto meglio gli pneumatici invernali, riconoscibili dal simbolo M+S, che garantiscono maggior stabilità e sicurezza sia su neve che su ghiaccio. Se invece hai montato le “All season”, sei sì in regola con il codice della strada, ma tieni conto che non hanno le stesse prestazioni delle gomme invernali.

Come scegliere le catene?

Le catene da neve sono degli anelli metallici che avvolgono gli pneumatici e permettono di avere più trazione su strade innevate o ghiacciate. Prima di tutto devono essere della stessa misura degli pneumatici e omologate in Italia, riportando le sigle UNI-11313 oppure O-Norm V-5117.

Non tutti gli pneumatici sono catenabili, a causa del poco spazio tra ruota e scocca. Per scoprirlo, devi leggere tutte le disposizioni sul “libretto di uso e manutenzione” della tua auto. Fino a qualche anno fa non era facile montarle. Adesso sono molto diffusi i modelli autotensionanti, e richiedono poco sforzo per il montaggio.

Spikes o Ragni

Sono catene speciali che si adattano alla perfezione a qualsiasi pneumatico e quindi anche ad auto non catenabili. Si montano sul cerchione tramite un apposito disco, al quale poi si andrà ad agganciare il ragno.

Autosocks

Provenienti dalla Scandinavia, sono calze composte da materiali sintetici in grado di assicurare più aderenza su neve e ghiaccio. A differenza delle catene però, non sono omologate e quindi riconosciute dal codice della strada, rischiando così multe salate.

Pneumatici Invernali

Sono la giusta soluzione per affrontare l’inverno e per il codice della strada sono equiparati in tutto e per tutto alle catene. Riportano la dicitura M+S (Mud+Snow)  e sono progettati per mantere la stabilità a temperature da 7 gradi fino a -35°.

Il battistrada è progettato per espellere l’acqua in caso di piogge forti e le lamelle permettono un’ottima presa sul ghiaccio. Alcuni modelli riportano anche lo “snowflakes”, il fiocco di neve: questo significa che lo pneumatico ha superato specifici test invernali che lo rendono ancora più affidabile.

Pneumatici All Season.

Sono il compromesso tra pneumatici estivi e invernali e per questo non garantiscono lo stesso tipo di prestazioni delle dotazioni stagionali. La loro composizione può essere di diverso tipo: disegno del battistrada invernale e mescola estiva o viceversa.

Per poter circolare in inverno, devono avere sul fianco la dicitura “M+S”. Nonostante il risparmio che garantiscono evitando di comprare 2 treni di pneumatici, tendono a consumarsi rapidamente rispetto alle gomme estive.

Per questo sono adatte a chi fa pochi chilometri e vive in città o in zone piangeggianti, dove le temperature scendono meno frequentemente sotto i 7° e la viabilità è garantita in qualsiasi condizione.

Conosci gli pneumatici chiodati?

Sicuramente utili a chi vive in montagna e viaggia frequentemente su terreni innevati o ghiacciati, le gomme chiodate sono pneumatici in cui all’interno dei tasselli sono inseriti chiodi sporgenti.

Poco pratici e molto costosi, tendono ad usurarsi notevolmente quando vengono utilizzati sull’asfalto.

Pneumatici invernali Spray

E’ una bomboletta contenente particolari polimeri che, spruzzati sugli pneumatici, ne dovrebbe aumentare l’aderenza.

Anche se i costi sono nettamente ridotti, non è di facile applicazione e non sono equiparabili agli pneumatici invernali o alle catene da neve: i polimeri hanno un’autonomia di una decina di chilometri ad una velocità di marcia di 25-30 Km/h.

Quindi è da considerarsi una soluzione temporanea nel caso dovessi trovarti ad affrontare una nevicata improvvisa, o in una situazione di emergenza.

Prenditi cura della tua auto.

Freddo e gelo, non fanno sicuramente bene alla salute della tua auto, che ha bisogno di piccoli accorgimenti per essere sempre al top.

Ecco i nostri consigli per la manutenzione invernale:

1. Inserisci l’antigelo nel liquido di raffreddamento: abbassano il punto di congelamento dell’acqua e alzano quello di ebollizione. 

2. Acquista l’olio motore adatto alla tua auto e alle temperature atmosferiche che ne condizionano la densità.

3. Non aggiungere acqua al liquido lavavetri, per evitare che il calcare otturi gli ugelli o che ghiacci in caso di temperature rigide.

4. Verifica lo stato di usura dei tergicristalli e sostituiscili al primo segno di malfunzionamento.

5. Controlla regolarmente la pressione degli pneumatici che, a causa delle basse temperature, potrebbe diminuire. 

Be wise, drive safe.

Il team Outrider!

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10