IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Cura e manutenzione

Tempo di lettura: 2 Minuti

Quando uno pneumatico è da sostituire?

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Controllare regolarmente l’usura degli pneumatici è importante e rientra nelle abitudini del buon automobilista che ha a cuore la sua sicurezza e delle persone con cui viaggia.

Foratura, aquaplanning, riduzione delle prestazioni in frenata, tenuta di strada: questi sono alcuni dei problemi causati da uno pneumatico consumato, ma oltre ad un problema di sicurezza è anche un problema legale.

La Normativa Europea

 

 

Battistrada

Secondo la normativa stabilita dall’Unione Europea, uno pneumatico è usurato quando gli intagli del battistrada raggiungono il limite legale di 1,6 mm.

Per verificare questo limite, è stato apposto un tassello nella scalanatura in corrispondenza dalla sigla sul fianco dello pneumatico TWI: Tread Wear Indicator.

Quando il battistrada giunge alla stessa altezza del tassello, è arrivato il momento di effettuare la sostituzione e per i trasgressori è prevista una multa oltre al fermo del veicolo.

Altri metodi di misurazione

 

Misura usura battistrada

Oltre alla verifica del tassello, esistono altri 2 metodi per controllare l’usura di uno pneumatico:

  1. utilizzare un calibro di profondità: la precisione di questo strumento permette di misurare la profondità del battistrada in vari punti, e verificare facilmente se i nostri pneumatici sono in conformità alla normativa vigente;
  2. utilizzare una moneta: per gli pneumatici estivi è sufficiente prendere una moneta da 1€ e se le stelle sul bordo sono visibili è arrivato il momento di cambiare. Per quelli invernali prendete invece una moneta da 2€ e se il bordo esterno argentato supera la scanalatura, lo pneumatico deve essere sostituito.

In caso di usura anomala

Può succedere però, che a causa di problemi tecnici derivanti dalla meccanica dell’auto, gli pneumatici subiscano un’usura anomala.

A seconda della parte di pneumatico interessata, i problemi sono differenti:

  • una pressione troppo bassa, causa un’usura delle spalle del battistrada;
  • una pressione troppo alta, causa un’usura del centro del battistrada;
  • un’ equilibratura non corretta o un malfunzionamento degli ammortizzatori, causa un’ usura a chiazze degli pneumatici posteriori;
  • una convergenza non corretta causa invece un’usura asimmetrica dello stesso pneumatico (un fianco più consumato dell’altro).

Controllate i vostri pneumatici e se verificate una delle condizioni descritte, è necessario rivolgersi a un gommista specializzato per risolvere il problema.

 

Don’t be mona: be wise, drive safe.

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10