IL PORTALE CHE Dà VOCE AGLI PNEUMATICI

Guide e consigli / Ordinanze

Tempo di lettura: 3 Minuti

Cambio gomme estive 2021

Condividi :

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Dal 15 aprile, data di scadenza delle ordinanze che regolano la circolazione con dotazioni invernali, sarà necessario passare dalle gomme termiche alle gomme estive. Vi sarà poi un mese di tolleranza per permettere a tutti i guidatori di provvedere al cambio degli pneumatici.

Questo significa che, dal 16 maggio al 14 ottobre, non è consentita la circolazione con pneumatici contrassegnati dal simbolo invernale M+S (Mud&Snow, ovvero fango e neve), pena la somministrazione di multe di diversa entità (nonostante ci siano alcune eccezioni).

Continua a leggere per scoprire alcuni utili accorgimenti che possono facilitare il passaggio verso la bella stagione!

Gli pneumatici estivi

La principale caratteristica che rende necessario il cambio gomme da invernali ad estivi, è il fatto che quest’ultimi resistono meglio al surriscaldamento. Una peculiarità che merita attenzione per diversi motivi.

Per prima cosa, si riduce la resistenza al rotolamento,  ottimizzando i consumi di carburante e diminuendo le emissioni di CO2. In secondo luogo, il minore accumulo di calore riduce la propensione all’usura. Questo è reso possibile dalla composizione della mescola con più gomma naturale, altra caratteristica che rende gli pneumatici estivi più rigidi e durevoli.

Inoltre, i tasselli pieni di cui è composto il battistrada permettono una maggior aderenza, mentre la presenza di larghi solchi longitudinali lungo il battistrada rendono il drenaggio dell’acqua molto più efficiente nelle situazioni di guida sotto la pioggia.

Cambio gomme estive 2021: sanzioni e esenzioni

Nel caso le norme di circolazione non venissero rispettate, venendo meno al cambio gomme estive, dopo il 15 maggio si rischia di incorrere in sanzioni amministrative che possono partire da un minimo di 422 euro ed arrivare a un massimo di 1682 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione e “l’obbligo di visita e prova presso la sede più vicina della Motorizzazione Civile”.

Ma attenzione: ci sono un paio di casi in cui non è necessario effettuare il cambio gomme e non si rischia quindi di incorrere nelle sanzioni:

  • se i vostri pneumatici invernali posseggono un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato dalla carta di circolazione: significa che pur essendo stati progettati per climi invernali, possono essere utilizzati anche durante il periodo estivo, nonostante sia solitamente sconsigliato per l’aumento dei ritmi di usura che ne consegue;
  • se gli pneumatici montati sul vostro veicolo sono della categoria “4 stagioni (o all season)“: essi infatti sono caratterizzati da un disegno del battistrada invernale e una mescola estiva, oltre alla dicitura M+S (Mud&Snow) per poter essere in regola con la legislazione durante la stagione invernale. In tal modo possono essere utilizzati tutto l’anno e in tutte le condizioni.

Il commento di Outrider

commento outrider

Prima di tutto, essendo gli pneumatici all season esenti dal cambio gomme estive, vi consigliamo di utilizzarli ma solo se il vostro chilometraggio annuale è molto basso, diciamo sotto i 15.000 km, o comunque se l’auto che guidate non è di grossa cilindrata.

Se invece montate gomme invernali e dovete passare alle estive, avrete bisogno di un luogo dove conservarle in maniera sicura ed efficiente. La soluzione più rapida e conveniente è quella di affidarle al vostro gommista di fiducia, che per una modica cifra provvederà a stiparli al sicuro durante la stagione estiva.

Nel caso preferiste occuparvi personalmente della conservazione del treno invernale, vi consigliamo di tenere gli pneumatici lontano dalla luce del sole e dalle fonti di calore, quali tubature o trasformatori elettrici, per evitare l’ossidazione e in generale un rapido deterioramento della gomma.
Per quanto riguarda il luogo di conservazione vero e proprio, i più consigliati sono ad esempio garage, cantine e capanni. È necessario inoltre tener conto della pavimentazione perchè non abbia residui oleosi o benzina.

Be wise, drive safe. 

Il team Outrider

Articoli correlati

Guide e consigli

Come è fatto lo pneumatico: il tallone

Guide e consigli

Quali sono le differenze tra pneumatico radiale e convenzionale?

News

Pneumatici CO2 Neutral, ecco Michelin

News, Ordinanze

Gomme invernali: c’è tempo fino al 15 maggio per sostituirle

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere
news e aggiornamenti

PROSSIMI APPUNTAMENTI

da mercoledì 21 a mercoledì 28 aprile 2021

Salone di Shangai 2021

15 Aprile 2021

Cambio Gomme Estive

autunno 2021

Nokian Hakkapeliitta 10